Seleziona la lingua:
Apprendistato Professionalizzante: età, durata e stipendio

Apprendistato Professionalizzante: età, durata e stipendio

L’Apprendistato Professionalizzante è una delle 3 tipologie d’Apprendistato previste dalle normative. Ma in cosa consiste? Quanto può durare e fino a che età si può attivare? Queste sono le domande più diffuse alle quali cerchiamo di rispondere in quest’articolo del nostro Blog.

Cos’è l’Apprendistato Professionalizzante

E’ un contratto di lavoro a tempo indeterminato che mira a far apprendere a tutti i giovani che decidono di intraprendere questo percorso la professione sul campo: anche durante la formazione, infatti, verrà comunque esercitata l’attività lavorativa in maniera pratica, non solo teorica.

Durante tutta la durata dell’Apprendistato Professionalizzante, il Lavoratore deve acquisire le giuste nozioni teoriche e pratiche della professione che poi andrà a svolgere in un’azienda convenzionata. Solo ottenuta la giusta Formazione, il giovane verrà inserito nell’impresa.

Questo rapporto di lavoro viene definito anche contratto formativo o contratto di mestiere.

I requisiti del Contratto Apprendistato

Per poter usufruire del Contratto Apprendistato Professionalizzante è necessario possedere determinati requisiti in quanto esso è strettamente riservato ad un gruppo di precise categorie.

I requisiti necessari, sia per i lavoratori sia per i datori di lavoro, sono:

  • Il lavoratore che intende usufruirne deve avere tra i 18 e i 29 anni:
  • Le aziende che vuole assumere un apprendista deve definire un Tutor Aziendale che seguirà tutto l’Iter del giovane lavoratore;

Una delle novità di questa tipologia di Contratto Apprendistato è che possono parteciparvi anche soggetti disoccupati percettori di Naspi, Dis-Coll o di altri ammortizzatori sociali senza limiti d’età.

La Formazione

Come abbiamo già specificato, l’Apprendistato è un percorso formativo volto all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Per coerenza di definizione, è chiaro che è previsto un percorso di formazione per tutti coloro che vi aderiscono.

La Formazione viene svolta in parte all’interno e in parte all’esterno dell’azienda convenzionata:

  • Interna: è un percorso formativo che viene definito individualmente. Vengono fissati degli obiettivi da conseguire durante il periodo di svolgimento in azienda;
  • Esterna: come si può facilmente dedurre, verrà svolta all’esterno dell’azienda. Durante questa tipologia di Formazione, ogni Lavoratore, presso delle strutture specilizzate, dovrà raggiungere una percentuale degli obiettivi prefissati nel contratto.

La formazione ha una dura di 120 H da completare nell’arco dell’intera durata dell’Apprendistato ed ha come obbiettivo quello di fornire tutte le competenze necessarie generalmente su tematiche generali e comuni, ad esempio sull’importanza della sicurezza sui luoghi di lavoro, sui diritti dei lavoratori.

Quanto dura l’Apprendistato

La durata del Contratto di Apprendistato varia a seconda della tipologia, in ogni caso, la durata minima comune a tutte le tipologie è di 6 mesi.

L’Apprendistato Professionalizzante ha una durata massima di 3 anni ad eccezione di alcune categorie che possono avere una durata maggiore.

  • Impiegati tecnici: durata prevista dal gruppo di riferimento;
  • Impiegati amministrativi: 3 anni;
  • Addetti al centralino: 2 anni;
  • Orafi e Argentieri: 5 anni;
  • Odontotecnici: 5 anni;
  • Metalmeccanici: 5 anni.

La retribuzione

In ultimo ma non per ultimo, è importante capire come funziona la retribuzione nel contratto apprendistato professionalizzante.

Alla Retribuzione degli Apprendisti si applicano le retribuzioni indicate dal CCNL di riferimento. Ogni lavoratore che possiede un contratto di Apprendistato può essere inquadrato fino a due livelli sotto la categoria spettante ed ha diritto a:

  • Malattia e Maternità;
  • Assicurazione per incidenti sul luogo di lavoro;
  • Assegno familiare;
  • Diritto di accesso al TFR;
  • Copertura previdenziale.

Per comprendere in modo concreto quanto ammonta effettivamente uno stipendio di un Apprendista facciamo l’esempio di un Apprendista con Ccnl commercio e inquadrato nel Sesto livello:

  • Lo stipendio lordo previsto è di € 1.407,94;
  • Il primo anno è prevista una percentuale del 70% dello stipendio di un assunto nello stesso Livello, quindi lo stipendio lordo mensile di circa €800 netti.

Scopri di più

Visita il nostro Shop per scoprire di più sulla formazione di un Apprendista o contattaci al numero 0828672857.

x

Questo sito utilizza cookies, anche di terzi, al fine di offrire un servizio migliore agli utenti. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Informativa Privacy.

Proseguendo la navigazione sul sito o chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookies di terzi.

Accetto Non accetto Centro privacy cosa sono i cookie